Ciò che trasforma Facebook in una strategia di marketing è il contenuto.

Facebook è solo il contenitore.

Facebook = (contenitore) vettore

Contenuto = (contenuto) marketing

Per la maggioranza di chi spera di aumentare con il Webmarketing le prime visite dei pazienti, i risultati attraverso Facebook in futuro saranno sempre minori, perché inversamente proporzionali all’aumentare ridondante della chiassosa folla di post che, sempre più numerosi e sempre con gli stessi argomenti, ormai invadono la rete.

Tutti noi siamo attratti e leggiamo solo ciò che ci interessa in quel momento e bisogna essere anche fortunati a pubblicare un post al momento giusto, perché non abbiamo tanto tempo e leggiamo solo quelli che ci attraggono di più tra quelli ricevuti…

Occorre essere competitivi, competenti e soprattutto strategici per essere efficaci.

Quindi…

Il Webmarketing professionale deve essere sempre in primo luogo centrato sui contenuti e sulle strategie, che vengono pensati sempre in modo innovativo, competitivo ed assolutamente personalizzato.

Per approfondire cosa intendo per “innovativo e strategico“, entriamo in un’area di consulenza professionale ed invito tutti ad iscriversi al mio Corso Pratico Annuale di Management e Marketing – CPA, dove presenterò soprattutto alcuni algoritmi strategici di successo riservati al volutamente ristretto numero di partecipanti.

In un imminente futuro in Sanità, chi vorrà investire in webmarketing su Facebook, senza spendere un patrimonio, dovrà avere pensato prima la strategia di Marketing e poi raccolto la migliore reputazione personale da un gruppo di persone che possiamo definire massa critica.

Non c’è tempo da perdere quindi, bisogna lavorare sulla reputazione ed utilizzare il Marketing tradizionale per ottenere una “massa critica” di “followers“, di “fan“, rivalutando così il passaparola evoluto (il Referral Program di cui parlo ai miei corsi) e cercando subito soluzioni misurabili ed efficaci attraverso la comunicazione efficace.

Diversamente su Facebook butterete soldi, tempo, illusioni e delusioni.

La migliore comunicazione nasce dalla conoscenza delle leve emozionali più profonde che centrano i bisogni attuali dei pazienti nel loro ambiente di riferimento. Il Marketing etico e soprattutto il Management in Sanità devono essere capaci di sviluppare una positiva reciprocità, (medico-organizzazione-paziente) creando un valore misurabile dal ripetuto rapporto di fiducia mantenuto nel tempo.

Antonio Pelliccia

 

Si possono conoscere tutti i segreti di Facebook, ma se non si produce un contenuto valoriale nella comunicazione, alla base del quale c’è la reputazione del professionista, non ci sarà mai un risultato e nessun webmarketing sarà duraturo e consolidato.

Concludendo: il Marketing etico e valoriale sarà sempre rappresentato da un mix di strumenti, di analisi, di profonda conoscenza e sensibilità del mercato di riferimento, di idee creative e dalla capacità di trasmettere emozioni nella comunicazione, dai vantaggi attesi e dal valore aggiunto percepito, dalla reputazione e dall’affidabilità del professionista, ma soprattutto dalla relazione di tutto il team con i clienti/pazienti attuali e potenziali dello studio dentistico…

Non esiste una divaricazione banale tra Marketing tradizionale e Marketing digitale. Per fare Marketing bisogna conoscere tutte le potenzialità e gli strumenti disponibili professionalmente.

E ricordatevi che il Marketing si studia nelle Facoltà di Economia e delle Scienze delle Comunicazioni (scienza = evento che tendente all’infinito produce sempre lo stesso risultato).

Il divario in Sanità esiste tra Marketing commerciale (che punta alla vendita con promozioni, sconti e offerte, promuovendo i prodotti) e Marketing dalle radici etiche (che informa i pazienti e fornisce conoscenze oggettivamente utili sulla salute, considerando che l’informazione è la prima cura).

Ma questo è un discorso più ampio e non voglio andare fuori tema, riservandomi di affrontare la comunicazione dalle radici etiche in un altro articolo.

Ogni settimana ricevo diverse richieste e domande sul tema Webmarketing, ne elenco qualcuna:

  • Come impostare, sviluppare e misurare una e corretta e personale strategia di marketing interno?
  • Perché in tanti usano Facebook ma in pochi ne traggono un vero vantaggioso successo?
  • Perché per avere successo su Facebook non basta conoscerne il lato tecnico dei Social?
  • È evidente che ormai in tanti fanno sempre le stesse cose su Facebook, per cui vedere e copiare cosa fa un altro dentista serve ancora ad imparare qualcosa?
  • Come si può calcolare il ritorno dall’investimento sul Marketing ed in particolare sul Webmarketing?
  • Come posso essere competitivo e valoriale attraverso una strategia di Webmarketing personalizzata?
  • Chi mi aiuta realmente a formulare il mio Piano di Marketing, che non sia un copia-incolla di altri?

Queste ed altre risposte durante la XVI Edizione CPA – Corso Pratico Annuale di Management e Marketing – Analisi, diagnosi e terapia manageriale per lo Studio – Le strategie di successo professionale.

È il “Metodo Arianto” frutto di Teoria e Pratica a confronto, con casi pratici ed esempi in 25 anni di consulenza.

Il Corso più simile ad una Consulenza.

Prof. Antonio Pelliccia

Frequenta il CPA – Corso Pratico Annuale di Management e Marketing in Odontoiatria, affrontiamo in modo molto operativo ed a 360º tutte le strategie di successo nelle risorse economiche, umane e di mercato.

I temi sono sempre trattati in modo che la teoria e la pratica a confronto generino il nostro valore eccellente della formazione, con una didattica estremamente partecipativa ed un Tutor dedicato per aiutare tutti i partecipanti.

Per informazioni clicca qui:

https://www.arianto.it/wp/corso-annuale-cpa-professore-antonio-pelliccia/