Perché le aziende di successo scelgono contenuti di marketing misurabili? Perché non basta fare un po’ di pubblicità per avere successo? Perché l’esperienza di un collega dentista va considerata come un fatto soggettivo e non come u
na ricerca scientifica? Perché una strategia di successo per uno studio dentistico non è detto che produca lo stesso successo per il tuo Studio? Perché il marketing fai-da-te produce risultati casuali e non prevedibili? Perché il marketing fai-da-te può produrre rischi irreversibili economici e di immagine?

Il marketing, metaforicamente, è come un farmaco, troppo intossica poco non cura. La sua determinazione, la posologia, la gestione ed il suo controllo, devono essere frutto di una attenta diagnosi e di una corretta terapia manageriale. Occorre saper scegliere da chi farsi aiutare, da quei professionisti preparati ed esperti, che conoscono l’odontoiatria con sensibilità e grande esperienza e che sappiano soprattutto rendere personale ed adattabile al caso specifico la strategia di marketing, associandola ad un sistema oggettivo di misurazione economica e relazionale, senza approdare a modelli standard che risultano nella pratica solo teorici. Ricordiamoci sempre che parlare di marketing sanitario, non è come praticare il marketing industriale e che vendere un paio di scarpe non è come gestire la complessità delle scelte cha fanno preferire un medico ai pazienti (è una questione etica tra le più importanti che affronto nei miei corsi…)

La maggior parte dei dentisti sta assistendo quindi ad un grande cambiamento. Il principale effetto di questo cambiamento è che i pazienti, i consumatori, stanno modificando le loro abitudini di acquisto nella spesa sanitaria ed in particolare odontoiatrica. Non è la crisi dell’odontoiatria quella alla quale stiamo assistendo, ma la crisi del dentista. Sono cambiati infatti i modelli di gestione della professione e quindi anche i meccanismi e gli equilibri che la governano ed il dentista, in generale, non è ancora preparato ad affrontare questo cambiamento. Chi non ha confidenza con gli strumenti di comunicazione, sia tradizionali che multimediali, ne diventa il più le volte vittima, spendendo somme per attività di marketing o peggio ancora di semplicistica pubblicità senza risultati, aumentando solo ulteriori spese e ridicendo maggiormente i profitti. Attenzione nel riporre eccessive aspettative solo sulla pubblicità, senza saper gestire il piano di marketing che comprende anche le risorse economiche, le risorse umane e quelle di mercato. La materia economica e gestionale e le più avanzate discipline di management sono alla base della capacità del libero professionista che ha investito tutti su se stesso, per sviluppare le competenze che servono oggi. È fondamentale conoscere la genesi e lo sviluppo di questo evidente cambiamento.

La “forza economica” dei dentisti risiede nell’irriducibilità della domanda di prestazioni da parte del mercato in un Paese con più di sessanta milioni di abitanti, l’Italia. Infatti, il consumatore può decidere di rinunciare per sempre a certi beni, ad esempio l’automobile perché può spostarsi in altro modo. Può anche rinunciare a fare una causa o a pagare le tasse, lasciando senza incarichi avvocati e commercialisti. Può avere l’ipertensione o il diabete senza sapere di soffrirne, mancando così di rivolgersi al medico, oppure, se lo sa, convivere con il decidere di autocurarsi. Non potrà mai però rinunciare alle cure del dentista, ma solo rinviarle nel tempo: prima o poi ci dovrà andare perché l’autoterapia non è praticabile. La sua decisione di accedere a cure dentistiche riguarderà quindi la scelta del “quando” e del “dove” (in quale studio), mai fra “cure si cure no”.

È importante essere altresì pronti e questo significa saper soprattutto programmare. Se è vero quello che i dati riportano sulla contrazione delle cure mediche a causa della crisi economica, è pur vero che mentre rinunciar ad un telefonino comporta telefonare con il vecchio telefono, carini citare ad una cura odontoiatrica, comporta che “una carie diventerà un impianto”…

Il solo modo per i liberi professionisti odontoiatri di evitare di subire il cambiamento e di generare quel maggiore rischio di impresa che può mettere a repentaglio i profitti e la possibilità di sviluppo degli investimenti pianificati negli anni, è imparare a pianificare realmente attraverso il Management. La soluzione è quindi quella di saper focalizzare gli obiettivi, di non disperdere le risorse economiche, di ottimizzare le risorse umane, di definire prima le strategie.

Le principali aziende di successo nel marketing definiscono prima le strategie e lo fanno con contenuti misurabili. Una corretta analisi e quindi una diagnosi aziendale è alla base della pianificazione del controllo di gestione. Saper governare il cambiamento significa aver acquisito le conoscenze manageriali. Ecco la mia considerazione critica: “investi prima su te stesso, sulla tua formazione di marketing e di management e solo dopo che saprai porti le giuste domande, saprai emettere la diagnosi manageriale, potrai scegliere gli strumenti adeguati e decidere una strategia o un’altra diventando maggiormente competitivo. Non lasciarti gestire da una semplicistica illusione pubblicitaria, perché le aziende di successo scelgono contenuti di marketing misurabili e soprattutto perché non basta fare un po’ di pubblicità per avere successo, ma organizzazione, management e controllo”.

Sia che tu ne abbia una necessità immediata, perché hai già identificato alcuni sintomi o criticità gestionali, sia che tu scelga di non voler subire il cambiamento, la tua formazione sarà sempre di fondamentale importanza, sarà sempre il tuo miglior investimento di marketing e soprattutto manageriale.Frequentando i miei corsi potrai apprendere una prima parte di teoria per poi iniziare a mettere in pratica, sotto il diretto controllo e con la supervisione che ti verrà fornita da me o da mio team, i principi e gli strumenti che avrai acquisito.

In più di 20 anni di professione, al fianco degli odontoiatri italiani, ho scritto decine di articoli e libri best seller sul Management e sul Marketing odontoiatrico, sono stato consulente di Società Scientifiche ed Associazioni, ma soprattutto, con l’esperienza acquisita in centinaia di corsi e di consulenze svolte direttamente presso gli Studi odontoiatrici, ho raccolto una importante casistica e aggiornato costantemente la ricerca sulle soluzioni manageriali più efficaci e realmente misurabili in termini di investimento. Alla costante ricerca personale, ho aggiunto la collaborazione di alcuni tuoi colleghi che hanno messo in pratica tutto questo è sono oggi tutor con i quali puoi interagire.

Ti invito a chiedere informazioni alla mia Segreteria, prenotando la tua partecipazione ai miei corsi, oppure chiedendo un appuntamento telefonico con me per approfondire la pianificazione dei tuoi progetti futuri ed anche valutare la possibilità di svolgere una consulenza personalizzata.

Contattaci cliccando qui!